Turismo sostenibile in Calabria: l’offerta di Acri nell’Area MaB Sila.

Turismo sostenibile in Calabria: l’offerta di Acri nell’Area MaB Sila.

Posted on by Elena

Il turismo sostenibile in Calabria. L’offerta turistica di Acri tra cultura, fede e natura.

Acri, uno dei borghi più belli dell’entroterra Calabrese, accoglie il visitatore dolcemente adagiata su tre colline. Porta Nord della Sila, il suo borgo domina la Valle del Mucone dirimpetto le alte cime del Pollino. Qui nacquero i poeti Vincenzo Padula e Vincenzo Julia. Oltre a diverse personalità di fede quali Sant’Angelo d’Acri, Beato Francesco Maria Greco e Suor Maria Teresa de Vincenti. Per questo motivo Acri è definita la città di Santi e poeti.

Così ricca di storia, natura e cultura, Acri, ha ottenuto quindi, l’inserimento nella rete mondiale delle Riserve della Biosfera del Programma MaB UNESCO.

L’offerta turistica del paese, di conseguenza rispetta gli standard della CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile) basati sullo sviluppo del turismo sostenibile in Calabria.

Si spazia dal turismo religioso all’eco-turismo: da passeggiate naturalistiche tra fede e natura, a laboratori esperienziali fatti i produttori locali,caseifici, salumifici ma anche panifici e laboratori artigianali.

Infine chi viene ad Acri ha una vasta scelta di cose da vedere e da fare, qui vi diamo solo un accenno.

Turismo religioso.

Il cammino di Lucantonio turismo religiosoChi vuole seguire sentieri di fede può visitare il borgo lungo “Il Cammino di Lucantonio“. Si parte da Piazza Purgatorio per raggiungere la Basilica di Sant’Angelo facendo tappa nei luoghi del frate cappuccino. Può vivere un’esperienza lungo il percorso naturalistico percorrendo la “Via dei Frati Santi”sulla vecchia mulattiera tra Acri e Bisignano.

Turismo esperienziale.

Il turista può scegliere tra i vari laboratori artigianali di liuteria, dell’allevamento del baco da seta e laboratori enogastronomici.

Eco-turismo.

Non manca l’offerta di passeggiate naturalistiche alla ricerca di funghi, escursioni, trekking e Mtb nel Parco Nazionale della Sila e nei boschi acresi.

 

 

Dunque un’offerta turistica diversificata, innovativa ed in continua evoluzione, capace di destagionalizzare il turismo e rispondere alla domanda del consumatore finale.

 

Lascia un commento

WhatsApp chat